Una mattinata nel greto dei torrenti genovesi

Sabato 12 settembre, ore 8.30

scarponi, guanti, pantaloni lunghi e fazzolettone al collo …

Siamo scesi nel greto dei torrenti cittadini per contribuire a “lasciare questo mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato”.

Circa cento scout erano presenti sul torrente Bisagno presso il Ponte di Sant’Agata e sul torrente Polcevera all’altezza di Pontedecimo per raccogliere dal greto del torrente i rifiuti “lanciati” nel fiume da persone incivili e/o trasportati a valle dalla corrente, ma soprattutto per imparare sul campo l’importanza della raccolta differenziata e del corretto smaltimento dei rifiuti.

Scoprendo quanto di vario si può trovare nel torrente affianco a cui passiamo ogni giorno senza particolare attenzione, i ragazzi hanno potuto constatare l’importanza “di non buttare uno scontrino per terra” e del corretto smaltimento differenziato dei materiali che possono essere riciclati. Non è passata inosservata ai ragazzi la differenza con l’anno scorso: i luoghi ad un anno di distanza erano ancora puliti e abbiamo potuto allargare la zona di intervento.

L’iniziativa giunta alla seconda edizione organizzata da AGESCI Liguria, MASCI Liguria con AMIU e ASTER ed il patrocinio del Municipio V Valpolcevera e Municipio III Bassa Val Bisagno, è stata molto apprezzata dai gruppi scout per i quali rappresenta un’azione concreta sul territorio e da molti cittadini che incuriositi da tanto movimento nel torrente si fermavano a guardare e a ringraziare per il servizio.

(a cura di Gianvittorio Battaglia)

No Replies to "Una mattinata nel greto dei torrenti genovesi"

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.