fbpx

Peste suina africana: divieto di attività escursionistica

Carissimi,

a seguito dell’ordinanza congiunta del Ministero della Salute e del Ministero delle Politiche Agricole in materia di Peste Suina Africana non è possibile effettuare attività di escursionismo nei territori compresi nell’elenco fornito dai Ministeri e che per la nostra regione riguarda ad oggi: Bogliasco, Arenzano, Ceranesi, Ronco Scrivia, Mele, Isola del Cantone , Lumarzo, Genova, Masone, Serra Riccò, Albissola Superiore, Campo Ligure, Mignanego, Bargagli, Celle Ligure, Savignone, Stella, Torriglia, Rossiglione, Pontinvrea, Sori, Valbrevenna, Varazze, Tiglieto, Campomorone , Cogoleto, Urbe, Sassello, Pieve Ligure, Davagna, Montoggio, Casella, Crocefieschi, Vobbia.

Siamo consapevoli della difficoltà che questo divieto implica per le nostre attività, ma come Agesci Liguria ci sentiamo di sottolineare l’importanza di attenersi in un momento così difficile per il nostro comparto agroalimentare, a quanto ci viene ordinato dalla autorità competenti. 

Invitiamo per tanto tutti i capi a documentarsi sulla pericolosità di questa malattia per gli animali e di come un nostro comportamento irresponsabile potrebbe aumentare il livello di contagio. 

Vi chiediamo inoltre di tenervi aggiornati sugli sviluppi in termini di durata e di estensione territoriale del divieto.

Sarà nostra cura come Agesci Liguria diffondere tutti gli aggiornamenti in materia sulle nostre pagine, sperando di potervi dare quanto prima indicazioni più precise. 

Sappiamo che anche in questo caso, come purtroppo ci è stato chiesto tante volte negli ultimi mesi, saremo in grado di obbedire e di essere da esempio con la nostra azione.

 

Buona strada,

il Comitato regionale allargato

 

-> Ordinanza congiunta Divieto Boschi

L’area interessata dal provvedimento

No Replies to "Peste suina africana: divieto di attività escursionistica"

    Rispondi

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.