Piccole Orme

COSA SONO ?

I campetti di Piccole Orme sono un momento integrante della Pista e del Sentiero Personale dei Lupetti e Coccinelle, eventi regionali strutturati in maniera similare alle Vacanze di Branco/Cerchio a cui partecipano Lupetti/Coccinelle e Vecchi Lupi/Coccinelle Anziane di diverse provenienze.

I bambini vivono un campo basato su obbiettivi nazionali:

Sviluppare nuove abilità da mettere al servizio del proprio Branco/Cerchio;

Far vivere un’esperienza di forte protagonismo e di messa in gioco di sé stessi in una dimensione diversa da quella conosciuta nel proprio Branco/Cerchio;

Educare all’accoglienza dell’altro attraverso l’incontro con capi e bambini di altre realtà;

Nei campi si lavora inoltre su obbiettivi specifici scelti sulla base dei bisogni identificati dagli staff.

Il numero dei partecipanti è di circa 30 bambini per campo.
La durata varia in base al periodo e alle esigenze specifiche del campetto, sempre comunque un minimo di 2 notti fino ad un massimo di 4.

La località del campo è solitamente una base AGESCI Liguria, il Rostiolo di Vara (SV) o il Convento S. Francesco di Cairo Montenotte (SV).

I campetti vengono aperti principalmente nei periodi estivi e nelle feste natalizie, si cercano comunque di sfruttare tutti i periodi di feste nazionali e ponti scolastici.

A CHI SONO RIVOLTE ?

L’esperienza delle Piccole Orme è rivolta a tutti iLupetti e Coccinelle del terzo e quarto anno di branco/cerchio (nelle unità quadriennali) e del terzo anno di Branco/Cerchio (per le unità triennali), che stiano vivendo il terzo momento della propria Progressione Personale.

Parte fondamentale dell’esperienza è anche laricaduta concreta nella vita di unità, non va quindi proposta a fratellini e sorelline prossimi alla salita al reparto.

In quanto evento di Progressione Personale, e non soltanto un campo di perfezionamento di una

competenza specifica, la partecipazione al campetto non può essere né una specialità né una preda/volo da conseguire e deve essere proposta al bambino una volta soltanto nella propria vita di branco/cerchio.

Il bambino deve poter vivere serenamente l’interaesperienza delle Piccole Orme, per cogliere appieno ogni tipo di proposta e di incontro a lui offerto.

Sulla base delle esperienze, si ritiene indispensabile che il bambino che partecipa abbia vissuto almeno un anno intero nella propria comunità di Branco/Cerchio, ne conosca le regole e abbia partecipato almeno una volta alle Vacanze di Branco/Cerchio dove, tra le altre cose, abbiasperimentato l’esperienza del dormire fuori casa elontano da ambienti a lui familiari.

È inoltre essenziale che il fratellino/sorellina e i genitori siano coscienti del tipo di esperienza, va quindi precisato che le Piccole Orme sono certamente affascinanti e meravigliose, ma vissute dal bambino in un ambiente sconosciuto, con adulti e bambini con cui egli si andrà a relazionare per la prima volta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: